L'accusa di Emiliano: "La ArcelorMittal punta a far cadere il governo italiano"

Il Presidente della Regione Puglia: ArcelorMittal sta facendo qualcosa senza precedenti nell'economia internazionale"

Arcelor Mittal

Arcelor Mittal

globalist 16 novembre 2019
Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano lancia delle accuse pesanti verso ArcelorMittal, accusando l'azienda di "star cercando di mettere in crisi politica e di far cadere il governo italiano". "ArcelorMittal sta facendo qualcosa senza precedenti nell'economia internazionale" ha detto Emiliano, cui si è unito anche il segretario generale della Cgil Maurizio Landini: "Quello che ArcelorMittal sta facendo è illegittimo, l'idea di spegnere gli impianti è per noi inaccettabile".
Sull'Ilva è intervenuto anche Andrea Orlando, vicesegretario del Pd, che ha dichiarato: "la discussione sulle responsabilità la possiamo lasciare al dopo, perfino le carte bollate in tribunale forse è meglio lasciarle al dopo, quello che c'è da fare subito è impedire che si spengano i forni". 
"Questo è il disegno di Mittal, il tentativo di eliminare un concorrente attraverso l'acquisizione. Il primo obiettivo unitario di maggioranza e opposizione e delle forze sociali e degli enti locali deve essere impedire lo spegnimento, altrimenti la discussione sarà su un ex stabilimento", ha aggiunto il deputato dem. Sull'ipotesi che i lavoratori possano 'ammutinarsi' rifiutando di spegnere l'impianto e sulla posizione che prenderebbe in quel caso il Pd, Orlando ha risposto: "Noi dobbiamo togliere gli operai da questo dilemma: bisogna che sia lo Stato che impedisce la distruzione di una struttura produttiva" come l'ex Ilva di Taranto.