Russiagate, il Pd all'attacco dopo Report: "Aspetti inquietanti"

Dopo la puntata shock di Report di ieri sera, si riapre il caso Russiagate con il Pd che attacca: "È a rischio la tenuta democratica dell'Italia"

Salvini, Savoini e Alexey Komov

Salvini, Savoini e Alexey Komov

globalist 22 ottobre 2019
Anche Nicola Zingaretti ha commentato la puntata shock di Report di ieri sera, definendola 'un'inchiesta accurata e ben fatta da cui scaturiscono molti interrogativi sulla Lega. Notizie inquietanti per la tenuta della democrazia italiana. Chi deve indagare indaghi per fare piena luce su tutta la vicenda". 
"Il Parlamento e i cittadini italiani devono sapere con chiarezza quanto è successo in merito ai presunti finanziamenti esteri alla Lega. Per questo presenteremo immediatamente un'interrogazione al Presidente del Consiglio affinché si utilizzino tutti gli strumenti necessari per fare piena luce su una vicenda che, ogni giorno che passa, assume contorni sempre più inquietanti. La puntata di Report andata in onda ieri sera ha messo in evidenza nuovi legami tra la Lega di Salvini e una galassia di intermediari che definire oscura è poco. Derubricare Savoini a uno che passava di lì per caso, o si intrufolava negli incontri ufficiali all'insaputa dell'ex Vicepremier e ministro dell'Interno, con tutta evidenza non è una giustificazione accettabile. Pretendiamo la verità su quanto è successo. Ne va della sicurezza dell'Italia e della stessa Unione europea". Lo dichiara il deputato democratico Emanuele Fiano, della presidenza del Gruppo.