Calenda critica il Pd: "Deve uscire dalla narcosi, si fa dettare l'agenda da M5s"

L'europarlamentare che è andato via in polemica con l'accordo di governo ha pubblicato un video nel quale elenca le mancanze dem

Carlo Calenda

Carlo Calenda

globalist 28 settembre 2019
Lui ha fondato Siamo Europei, il suo movimento riformista (riformista come Italia Viva di Renzi e come la componente renziana del Pd perché sono tutti riformisti, anche se non sano nemmeno loro se riformismo sia il sinomino di liberismo o di chissà cosa...) e chiaramente comincia a tallonare il partito democratico per cercare di occupare qualche spazio - visto che ha una buona visibilità mediatica - e non restare schiacciato tra Renzi e Zingaretti.
Così su Twitter, Carlo Calenda, ha pubblicato un suo video dove si sottolinea come "il partito democratico deve ritrovare la parola".
Cosa ha deto? "Il Pd deve uscire dalla narcosi: non può permettere che il M5S continui a dettare l'agenda di governo, dal taglio dei parlamentari alla nazionalizzazione di Alitalia. Azione!".
E poi l'elenco di una serie di inadempienze dei domocratici. Concorrenza.