Ocean Viking, Pd e LeU esultano: finita la propaganda, inizia la discontinuità

L'assegnazione del porto sicuro a Lampedusa alla Ocean Viking è il primo atto concreto di discontinuità con Salvini del nuovo governo Giallo-Rosso

Ocean Viking

Ocean Viking

globalist 14 settembre 2019
La notizia dell'assegnazione del porto sicuro alla Ocean Viking ha provocato reazioni di soddisfazione in casa Pd. Il primo a twittare è stato Dario Franceschini, che scrive: "Il Governo assegna un porto sicuro a Ocean Viking e i migranti saranno accolti in molti Paesi europei. Fine della propaganda di Salvini sulla pelle di disperati in mare.Tornano la politica e le buone relazioni internazionali per affrontare e risolvere il problema delle migrazioni".
Segue Matteo Orfini, che affida a un tweet queste parole: "C'è voluto un po', ma finalmente alla Ocean Viking è stato assegnato un porto sicuro. Piccoli segnali di discontinuità". 
Fuori dal Pd, arrivano anche i complimenti di Nicola Fratoianni: "Molto bene il governo sull'assegnazione di un porto sicuro per l'Ocean Viking. Come si vede, fuori dalla propaganda e da una politica inutilmente cattiva nei confronti dei più deboli, le cose si risolvono rapidamente e senza problemi".
"Ora si continui su questa strada - conclude il parlamentare di Leu - seguendo tre semplici capisaldi: le persone in mezzo al mare si salvano. Il principio del porto sicuro più vicino va salvaguardato. L'Europa deve assumere collettivamente una grande questione strutturale e non emergenziale come quella dei fenomeni migratori".