Top

Le volgarità di Feltri: "Il Conte bis uno zoo di terroni ostili al Nord"

"Peggio non poteva capitare, ma non stracciamoci le vesti. Limitiamoci a vomitare per qualche tempo"

Vittorio Feltri
Vittorio Feltri

globalist

5 Settembre 2019 - 12.31


Preroll

Vittorio Feltri colpisce ancora. Ha commentato volgarmente sulle pagine del suo Libero la composizione del nuovo governo Conte. La frase incriminata è nel pieno stile del giornalista:“Lasciamo a Conte il suo zoo pieno di terroni e ostile al Nord che li mantiene tutti”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Sembriamo tornati alla Lega Nord molto lontana da “prima gli italiani”. La frase è un mix di discriminazione territoriale e luoghi comuni, che i difensori di Feltri ricondurranno al solito alla “provocazione”.

Middle placement Mobile

Ma non ha scritto solo questo:”Peggio non poteva capitare, ma non stracciamoci le vesti. Limitiamoci a vomitare per qualche tempo, che non sarà troppo lungo, speriamo. Una squadra tanto sgangherata ci riempie vergogna e ci induce a pensare che al male, in effetti, non vi è limite. Non riesco a immaginare quale sia l’umore di Mattarella, costretto a benedire questa porcata. Lasciamo a Conte il suo zoo – prosegue – pieno di terroni e ostile al Nord che li mantiene tutti”.

Dynamic 1
Una posizione non molto distante da quanto già sostenuto dal direttore di Libero qualche giorno fa: “I meridionali si sono impadroniti del Paese con una secessione di fatto – aveva scritto pochi giorni fa – occupano il Governo giallo-rosso e tutte le principali posizioni di potere”.
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile