Nugnes: "Da dentro il Movimento sta nascendo un forte 'basta Di Maio'

La senatrice dissidente espulsa da M5s racconta i retroscena: "Lo hanno messo alla guida non per meriti ma perché hanno investito su di lui. Ora anche Grillo ne auspica le dimissioni"

De Falco e Nugnes

De Falco e Nugnes

globalist 1 settembre 2019

In qualche modo per lei, cacciata per aver contestato più degli altri i diktat di Salvini è in qualche modo il mondo del riscatto.


"Sta cercando di restare quello che era, con troppo potere nelle sue mani, leader, doppiamente ministro e pure vicepremier, ma è proprio da dentro il Movimento che sta nascendo un forte 'basta Di Maio'".


Lo dice Paola Nugnes in un'intervista a 'Qn'.


"La stessa struttura che lo ha creato -aggiunge- adesso lo sta lentamente abbandonando. Lui è diventato leader del Movimento non perché avesse dei meriti, ma perché questa struttura ha investito su di lui. E la stessa struttura ora che la sua figura non è più utile, è molto più utile quella di Conte. Nell'ultimo vertice, a quanto ne so, persino Grillo ha chiesto le dimissioni di Di Maio".