Salvini vista la mala parata ci ripensa: "Spero di rimanere al Viminale a lungo..."

Dopo aver chiesto pieni poteri e cercato di sfiduciare Conte il 14 agosto Capitan Nutella abbassa le penne e riapre al dialogo. "M5s? Il mio telefono è sempre acceso...".

Matteo Salvini

Matteo Salvini

globalist 15 agosto 2019

Ma non aveva chiesto pieni poteri e si era candidato alla guida di un governo reazionario?
E adesso perché cambia toni? Non è che siamo di fronte a specialisti dello slalom e banderuole politiche che cambiano linea e opinione a seconda della loro convenienza?



Perché quella di oggi sembra una marcia indietro visto che Salvini era partito in quarta convinto di aver buggerato tutti.
"Sono orgogliosamente ministro dell'Interno e spero di esserlo ancora a lungo". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Alla domanda se vuole esserlo con questo governo, Salvini ha risposto: "Per me saremmo arrivati già questa settimana in Parlamento, ma qualcuno ha ritenuto di prendersi una settimana in più. Va bene, il mio telefono è sempre acceso e squilla parecchio in questi giorni. Mi concederò un solo giorno di riposo. Le mie idee le ho ben chiare, faccio non quello che conviene a me e alla Lega, ma quel che serve al mio Paese".
Ha aggiunto Salvini: “Secondo me non c’è possibilità, poi se qualcuno vuole dialogare io sono qua, sono la persona più paziente del mondo e il mio telefono è sempre acceso e in questi giorni squilla parecchio".