Enrico Rossi: "Il Pd dovrebbe chiedere le elezioni non farsi incastrare nel trasformismo"

Il governatore della Toscana critica le incertezze dei democratici: "Il vero tema politico è il totale fallimento del populismo e del sovranismo illiberale al governo".

Enrico Rossi

Enrico Rossi

globalist 14 agosto 2019
"Il Pd avrebbe potuto già dare battaglia in campo aperto e chiedere le elezioni con forza e mettere sotto accusa con motivata durezza Lega e M5Stelle. Invece corre il rischio di farsi incastrare nel gioco delle congetture sulle maggioranze politiche, delle giravolte spregiudicate e, in definitiva, del trasformismo".
Lo scrive su Facebook il presidente della Toscana Enrico Tossi sulla crisi di governo.
"Salvini non rompe, non ritira i ministri e non chiede le dimissioni di Conte - continua - Propone al M5Stelle di votare la riduzione dei parlamentari e poi andare al voto. Il capogruppo grillino replica chiedendo il ritiro della mozione di sfiducia. Siamo al gioco di chi resta col cerino. Tutto rinviato di una settimana. Intanto l'ipotesi di un governo Pd e M5Stelle sta oscurando il vero tema politico che è il totale fallimento del populismo e del sovranismo illiberale al governo".
E conclude: "Colpisce che dal dibattito di ieri in Senato siano assenti totalmente i problemi del Paese, dei cittadini, dei lavoratori, dei migranti che muoiono in mare, della scuola, della sanità. L'immagine e' di un mero gioco di potere, di degrado ulteriore della politica. Il Pd si distingua, faccia opposizione ai sovranisti illiberali della Lega e ai populisti del M5Stelle".