Zingaretti: "Contro il Pd un attacco social senza precedenti perché facciamo paura a Lega e M5s"

Il segretario democratico tanta di mettere freno alle polemiche interne e rilancia l'impegno: "Occorrono opposizione e battaglia delle idee per costruire l'alternativa"

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti

globalist 22 luglio 2019
Mentre il Pd è diviso sul caso Faraone e mentre l’idea di Franceschini di aprire all M5s ha scatenato il caos tra i democratici, il segretario Zingaretti torna ad attaccare lega e M5s: "Tutti attenti a non distrarci. Il nostro Partito democratico cresce e facciamo paura perché unico baluardo di una possibile alternativa. Cosi è partito un attacco contro di noi senza precedenti, sulla base di indecenti campagne social, soprattutto da parte dei 5 Stelle".
"Salvini per paura scappa dai suoi scandali a cominciare da quello sui legami e traffici con la Russia e cerca di cambiare discorso. Vogliono far dimenticare che hanno fermato l'Italia: crescita, lavoro, sviluppo. Gli ultimi due dati parlano di aumento del +99.8% di cassa integrazione e calo di 1 miliardo dei consumi nel commercio", prosegue il segretario del Pd.
"Occorrono opposizione e battaglia delle idee per costruire l'alternativa: ambiente, scuola, investimenti, incentivi, infrastrutture per creare lavoro. Opposizione in Parlamento e nel Paese. Mobilitazione con la Costituente delle Idee in tutte le città italiane. Domani riunione con tutti i Segretari Regionali e delle città metropolitane: il Pd c'è e si sta preparando per un'altra Italia", conclude Zingaretti.