Russiagate leghista: le 5 domande a cui Salvini cerca di non rispondere

Capriole dunque per cercare di sfuggire mediaticamente all'imbarazzo di un audio che dimostra chiaramente un tentativo di ottenere in nome e per conto della linea politica di Salvini, finanziamenti (illeciti) russi.

Salvini

Salvini

globalist 12 luglio 2019
Il giorno successivo allo scandalo del Russiagate leghista abbiamo assistito a una serie di capriole. Salvini che parla di complotto e punta l'indice contro i soliti Rom, lo stato maggiore della Lega che fa a gare per sminuire la figura di Gianluca Savoini, i media putiniani e il servizio pubblico sovranista che minimizza, nasconde e soprattutto parla d'altro. 
Capriole dunque per cercare di sfuggire mediaticamente all'imbarazzo di un audio che dimostra chiaramente un tentativo di ottenere in nome e per conto della linea politica di Salvini, finanziamenti (illeciti) russi, che secondo l'ipotesi della pricura di Milano sembra una storia di corruzione internazionale.
Giochi e giochetti per non rispondere alle 5 domande chiare che Globalist e altri media stanno facendo 
1)Quali sono i rapporti tra Matteo Salvini e Gianluca Savoini?
2)Perché se è vero che Savoini non ha più alcun rapporto con la Lega, cosa ci faceva alla cena in cui era presente Putin qualche giorno fa alla presenza anche del Premier Conte? 
3)E ancora: per quale motivo Savoini ha accompagnato Salvini a Mosca nel suo ultimo viaggio a ottobre, ossia quando dovrebbe essere avvenuto questo incontro tra l'ex portavoce della Lega?
(Ribadiamo 'ex': Savoini non ha alcun ruolo ufficiale all'interno del partito, anche se lo scorso 28 giugno 2019 ha partecipato a una conferenza di Alternative für Deutschland, il partito di estrema destra tedesco e il parlamentare di AfD Frank Pasemann lo ha definito "il consulente politico della Lega per le questione legate alla Russia").
4)Quindi, Perché Savoini era presente sia alla cena con Putin che nel viaggio di Salvini a Mosca lo scorso 17-18 ottobre?
5)Dopo aver ascoltato l’audio nel quale il suo ‘sherpa’ chiedeva appoggi finanziari dalla Russia, Salvini ritiene doveroso denunciare Savoini? Lo farà come e quando?