Di Maio: "Se cade il governo tornano i tecnici" ... e voi perdete le poltrone

"Il governo dura altri quattro anni" assicura il vicepremier al Corriere. Si dice "sorpreso" dalla Lega sui minibot

Di Maio

Di Maio

globalist 25 giugno 2019

“Il governo dura altri quattro anni”, dice Luigi Di Maio in un colloquio con il Corriere della Sera, ma qualora non fosse così “chi lo fa cadere si prende una bella responsabilità, perché significherebbe fare tornare il Pd insieme ad altri Monti e altre Fornero”, aggiunge il vicepremier pentastellato. 


La ricetta per rilanciare l’economia del capo politico dei 5 stelle parte dal dialogo con l’Ue: “Ci vuole coraggio per far ripartire il Paese. Se si tratta di tagliare il cuneo fiscale e creare decine di migliaia di posti di lavoro bisogna andare avanti”.


Si dice “sorpreso” per il cambio della Lega sui minibot “perché ricordavo che vollero inserirli a tutti i costi nel contratto. Comunque per me conta che lo Stato paghi, basta che paghi.


Sulla flat tax assicura: “Non ho motivo di pensare che la Lega non abbia individuato le coperture, è un anno che dice che si può fare e credo le abbia trovate”.


Nel colloquio con il quotidiano rilancia anche la battaglia con il sindacato per il salario minimo: “Sono alcuni di loro che fanno la guerra al M5S. Forse hanno capito che presto gli tagliamo i privilegi, incluse le pensioni d’oro. Pari diritti vale per tutti pure per loro”.


Infine affronta la questione Di Battista: “Ci siamo scritti dei messaggi. Non voglio parlare di queste cose, stamattina stavo a Taranto dove ci sono i problemi veri, non queste sciocchezze”.