Il capo di Fdi all'assessore: "Non stringere la mano a quella del Pd che si sporchi"

Brutto episodio al consiglio comunale di Rovigo per un intervento del leader locale di Fratelli d'Italia. Valentina Travaglini Boldrin è l'unica dona dell'opposizione

Il palazzo comunale di Rovigo

Il palazzo comunale di Rovigo

globalist 22 giugno 2019

Meno male che i tempi dell'olio di ricino sono passati e meno male che, grazie ai partigiani e alla Resistenza, siamo una repubblica democratica e antifascisti nella quale perfino questi personaggi hanno diritto di parola, mentre ai tempi di Mussolini venivano ammazzati, proprio come Giacomo Matteotti.
Così, tra un migrante e un altro, l'intolleranza galoppa: "Non stringere la mano di quella lì che ti sporchi! E' del Pd".
È una frase pronunciata a Lendinara, provincia di Rovigo, in sala consigliare, dove si è consumato "un brutto atto discriminatorio e intimidatorio" a margine del consiglio comunale. Irene Sasso, nuovo assessore della giunta di Fratelli d'Italia, stava rispondendo al gesto di dare la mano proposto da Valentina Travaglini Boldrin, neo eletta consigliera del Pd, quando è sopraggiunto il segretario locale di Fratelli d'Italia, Marco Dabbizzi, che ha detto quella frase, testimoni presenti.
"Il segretario locale di Fratelli d’Italia ha intimato al suo assessore di non stringere la mano alla consigliera comunale del Partito democratico, compiendo un atto cafone e incivile con un atteggiamento squadrista", denuncia la segreteria del circolo locale del Pd, indignato per il fatto a cui hanno assistito alcune persone.


Il Pd racconta il contesto ricordando che la cosa è successa a margine della seduta in cui, tra l'altro, il ventitreenne Nico Pavarin (candidato con Viaro e ora consigliere di maggioranza) era appena stato eletto presidente del consiglio comunale.
Travaglini Boldrin, unica donna dell’opposizione, madre di due bambini, orgogliosissima di sedere nello stesso posto in cui sedette Giacomo Matteotti, ha voluto infatti complimentarsi con le donne del consiglio comunale tra le quali la giovane Sasso. Un gesto cordiale di rispetto oltre le appartenenze partitiche, due donne che si stringono la mano. Un bel gesto. A questo punto, il segretario locale di Fratelli D’Italia, Marco Dabbizzi, secondo il racconto riportato dal Pd locale, “ha intimato alla propria iscritta con voce minacciosa e atteggiamento squadrista: 'Non stringere la mano di quella li che ti sporchi! E' del Pd' ".