Bannon esalta il governo M5s-Lega: "un esempio nel mondo"

L'ex consigliere del miliardario Trump in un'intervista a 'La Verità' parla anche di Brexit: "unico modo possibile è senza accordo con l'Europa e con Farage primo ministro"

Steve Bannon

Steve Bannon

globalist 4 giugno 2019
Il guru del sovranismo Steve Bannon, che ha dedicato la sua vita alla missione di distruggere l'Europa democratica, continua a parlare a vanvera, indicando l'Italia come "un esperimento" di successo di "evoluzione della politica mondiale" cui "il mondo continua a guardare" in un'intervista con in quotidiano di ultradestra 'La Verità'. 
Cosa mai vedrà di successo nel governo italiano, l'ex consigliere del miliardario 'amico del popolo' Donald Trump lo sa soltanto lui: un paese immobile, stremato dai continui litigi tra le due principali forze di governo che tramano l'uno alle spalle dell'altro e aspettano solo una buona scusa per aprire una crisi, eppure Bannon minimizza: " "Non ho mai pensato né detto che sarebbe stato facile governare con una coalizione di sovranisti e di populisti, ma - aggiunge - è passato quasi un anno" e l'esecutivo continua a governare.
Bannon non guarda solo all'Italia: nel suo delirio antieuropeista è chiaro che la Brexit rappresenti come una vittoria personale. E infatti afferma che "l'unica Brexit possibile è quella che avverrà senza alcun accordo con l'Europa. Penso che si verificherà uno strappo netto e credo che questo succederà quanto Nigel Farage diventerà primo ministro inglese".
"Non credo - aggiunge - che la Brexit possa avvenire neanche sotto la leadership dei conservatori, troppo asserviti ai dipendenti pubblici".