Caio Mussolini dimentica il bisnonno e critica la politica italiana sulla Libia

Il candidato di Fratelli d'Italia: "nella nostra ex colonia abbiamo lasciato il posto da protagonista alla Francia"

Caio Mussolini

Caio Mussolini

globalist 20 aprile 2019
Il candidato Caio Giulio Cesare Mussolini ha rilasciato una note in cui esprime la sua opinione sulla situazione libica, attaccando il governo e definendo il Paese "la nostra ex colonia", accusando l'Italia di aver lasciato spazio alla Francia e di aver "puntato su un cavallo debole e su improbabili quanto ideologiche soluzioni multilaterali, che sono venute subito meno". 
"Quelli bravi, Renzi, Bonino, Gentiloni su tutti, ci hanno regalato una situazione esplosiva perche' non hanno messo al centro della loro azione politica l'interesse nazionale. Conte e' in continuita' con questa linea politica arrendevole e perdente. Mentre Egitto, Francia, Russia e Usa giocano la loro partita nel nostro cortile di casa, l'attendismo imbarazzato di Conte crea ulteriori danni all'Italia e alle nostre aziende in Libia", aggiunge il candidato di Fratelli d'Italia.