Toninelli rivendica di essere complice: "Senza di me Salvini non avrebbe fatto niente"

L'imbarazzante ministro grillino delle Infrastrutture si fa belle sulle sofferenze altrui per non essere da meno del leghista

Conte, Di Maio e Toninelli

Conte, Di Maio e Toninelli

globalist 12 aprile 2019

Non sono innocenti incompetenti. Sono incompetenti (e su questo non c’è dubbio) e complici. E mentre Di Maio ogni tanto dà una spruzzata di sinistra per non far capire che i grillini siano una costola della destra, il ‘tontinelli’ del web rivendica i peggiori episodi del governo reazionario, dalla Diciotti ai porti chiusi.
''Senza di me Salvini non avrebbe fatto niente. Ma non vado in giro a dirlo, non mi importa nulla. L'importante è che ci siano meno morti e meno barconi che partono dalle coste libiche". Lo ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, ospite di 'Accordi e Disaccordi'.


E ha poi aggiunto: Saviano "è una persona che stimo perche' ha dato tanto al Paese, però secondo me nell'ultimo periodo ha perso il collegamento con la realta'".


A proposito del comico Maurizio Crozza, che ne fa un'imitazione, Toninelli ha aggiunto: "Mi ha regalato una fama che io non avrei mai cercato e mai voluto". "Non ho mai incontrato il comico genovese - ha aggiunto -, non mi offende la sua imitazione perché la satira per me non si deve mai osteggiare".