Top

Zingaretti corre ai ripari: "il Pd non vuole aumentare gli stipendi dei parlamentari"

Il progetto di legge di Zanda aveva suscitato un vespaio e il segretario dem è stato costretto a chiarire

Nicola Zingaretti e Luigi Zanda
Nicola Zingaretti e Luigi Zanda

globalist

28 Marzo 2019 - 15.24


Preroll

La proposta del senatore Pd Luigi Zanda sull’ancoraggio degli stipendi dei parlamentari italiani a quello degli europarlamentari, cosa che di fatto comporterebbe un aumento di stipendio, ha provocato un putiferio.
Il Pdl di Zanda prevede che lo stipendio parlamentare venga adattato a quello europeo per “sottrarlo alle pulsioni politiche e alle strumentalizzazioni di parte”, ma comporterebbe un passaggio dall’attuale stipendio (13-14 mila euro mensili) si passerbbe a 16-19 mila euro. Inutile dire che i cinque stelle si sono infuriati, ma lo hanno fatto a modo loro: infatti, anziché raccontare la verità, ossia che il il progetto di legge è stato depositato su iniziativa del singolo Zanda, sui loro canali social il M5s ha scritto che sarebbe “Il pd di Zingaretti” quello che vuole aumentare gli stipendi dei parlamentari. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Cosa che ha costretto il segretario del Pd a correre ai ripari, scrivendo su twitter: “Abbiamo già chiarito e confermo: non c`è nessuna proposta del Pd per un aumento degli stipendi dei parlamentari. C’è una proposta di legge presentata da Luigi Zanda, che ha tutta la mia stima, prima della nomina a tesoriere e addirittura prima delle primarie. No ai polveroni”.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage