Stadio Roma, De Silvestri (M5s) l'umorista: "ci portano le arance? Ce famo la spremuta"

Il vicecapogruppo del M5s ai tempi di Roma Capitale portò le arance in Campidoglio. Oggi, dopo lo scandalo dello Stadio della Roma, risponde con le battute

De Silvestri

De Silvestri

globalist 21 marzo 2019
Si fa le battute e ride da solo Francesco Silvestri, vicecapogruppo del M5s alla Camera, parlando con i cronisti che gli hanno appena chiesto se porterebbe ancora le arance in Campidoglio alla luce delle ultime vicende giudiziarie che vedono coinvolti i cinque stelle sullo Stadio della Roma: "Certo. Quello che è stata Mafia Capitale era un sistema. Le arance non è che le abbiamo portate a Coratti e alle persone che sono state coinvolte. Le arance erano il simbolo di un sistema che in quel momento stava venendo giù".
"E se le portassero a voi?"
"Ce famo una spremuta" dice De Silvestri. Ma a proposito di sistemi crollati, De Silvestri avrebbe poco da ridere, dato che è proprio il Movimento che è salito al potere al grido di onestà che negli ultimi mesi, tra l'inchiesta sullo stadio della Roma e il caso di Giulia Sarti si è rivelato corrotto come e peggio di tutti gli altri "dei governi precedenti".