Calenda attacca la Meloni: "sei la versione burina del Ku Klux Klan", e lei si offende

Terreno di scontro il Congresso delle famiglie di Verona, con la Meloni che attacca i cinque stelle: "sono a favore dei matrimoni misti" e Calenda: "ti sei bevuta il cervello"

Giorgia Meloni e Carlo Calenda

Giorgia Meloni e Carlo Calenda

globalist 19 marzo 2019
Urlacci da pescivendole tra Giorgia Meloni e Carlo Calenda sul tema del Congresso della Famiglia. Se da una parte infatti la leader di Fratelli d'Italia twitta contro il M5s che a suo dire "diffonde fake news sul congresso di Verona, sostenendo che sia contro la libertà delle donne" e le definisce "dichiarazioni ridicole senza alcun riscontro", sostendendo poi che i cinque stelle siano "per la droga libera, la propaganda gender e i matrimoni misti. Praticamente dei punkabbestia al governo", dall'altro l'esponente del Pd reagisce alzando i toni: "Ma ti sei bevuta il cervello? I matrimoni misti! Cosa sei, la versione burina del Ku Klux Klan? Prenditi una pausa. Lunga".
Ma la Meloni non sta certo zitta: anzi, quel 'burina' la fa proprio innervorsire e attacca: "Mi riferivo alla proposta di Sibilia sui matrimoni di gruppo e tra specie diverse. Misti non e' la parola giusta. Poi non so cosa c'entri 'burina', cafone. Evidentemente ormai siete già alla fase in cui vi sbracciate per difendere i grillini nella speranza di tornare al governo".