"Dio, Patria e Famiglia: che vita di m...": nuovi insulti a Cirinnà per aver ridicolizzato lo slogan dell'Italia fascista

Alla marcia di Roma Monica Cirinnà ha esposto un cartello con cui ridicolizzava uno slogan in voga durante l'Italia fascista

Monica Cirinnà

Monica Cirinnà

globalist 10 marzo 2019
Dio, Patria e Famiglia è un motto fascista. Bisogna ricordarlo a chi in queste ore sta insultando su twitter Monica Cirinnà per aver esposto alla marcia dell'8 marzo un cartello con scritto "Dio, Patria e Famiglia? Che vita di merda".
Per fortuna, non tutti sono stati così ciechi da non capire che è proprio contro certa retorica fascista che la Cirinnà stava manifestando. In molti si sono sentiti insultati in prima persona, ignorando magari da dove viene quel motto e i tanti altri che Salvini usa di frequente (come 'Chi si ferma è perduto', per dirne uno).