Zingaretti: "Con me basta a un Pd borioso che pensa di non aver sbagliato nulla"

Il candidato alla segreteria del Pd: "Molti elettori si sentono traditi dalla subalternità di Di Maio a Salvini, ora puntiamo su sviluppo e lavoro"

Zingaretti e Martina

Zingaretti e Martina

globalist 24 febbraio 2019

A dire la verità molti non hanno capito se il governatore del Lazio sia favorevole al Jobs Act o lo voglia rivedere. Se sia favorevole alla buona scuola o no. Se sia favorevole alle trivelle o meno e se consideri i sindacati, a cominciare dalla Cgil, un interlocutore o un fastidio.
Ossia quali differenza, al di là dei toni, dal renzismo che ha fatto crollare il Pd.
"Il nostro popolo ha la nausea. Uno dei messaggi più chiari della mia segreteria sarà questo: è finita la stagione delle guerre".


Lo afferma in una intervista a La Repubblica Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio e candidato alla segreteria del Pd in vista delle primarie che si terranno il 3 marzo.
"Solo con me si volta davvero pagina. Nel mio Pd c’è spazio per tutti, ma deve essere chiaro che se ci riproponiamo come il partito borioso che pensa di aver non sbagliato nulla chiudiamo le porte a una funzione possibile che la storia ci sta riconsegnando", avverte.
Secondo Zingaretti "la vera novità di queste ultime settimane è la mole di elettori che si sentono traditi dal governo. Di Maio, con la sua subalternità totale a Salvini, sta provocando grande inquietudine nell`elettorato 5S. Più in generale in otto mesi di governo stanno bruciando la fiducia nel sistema Paese e l`economia cammina quando c’è fiducia".
Ad ogni modo "non basta denunciare l’incapacità del governo. Dobbiamo ricostruire la credibilità del Pd imponendo un`agenda basata sulla sostenibilità ambientale: sviluppo e lavoro, coinvolgendo tutte le energie che arrivano dal mondo produttivo, economico, culturale, civico. Si sono visti i primi risultati in Abruzzo e altri ne vedremo domani in Sardegna. Bisogna rigenerare il nostro campo - conclude Zingaretti - e radicarlo di nuovo nella società".