I renziani trovano l'anti-Zingaretti: Minniti segretario del Pd

Tredidi sindaci del Pd hanno firmato un appello in cui indicano Marco Minniti come candidato alla segretaria: "abbiamo bisogno di unità"

Marco Minniti

Marco Minniti

globalist 11 ottobre 2018

Tredici sindaci Pd hanno firmato un appello che indica Marco Minniti come possibile candidato alla segreteria del Pd, "un profilo forte e autorevole contro l'incompetenza e l'estremismo gialloverde". 


L'appello è stato firmato da Dario Nardella (Firenze), Antonio De Caro (Bari), Giuseppe Falcomata' (Reggio Calabria), Giorgio Gori (Bergamo), Ciro Bonajuto (Ercolano), Mario Bruno (Alghero), Romano Carancini (Macerata), Massimo Castelli (Cerignale, Piacenza, presidente Associazione piccoli Comuni), Enrico Ioculano (Ventimiglia), Silvia Marchionini (Verbania), Mattia Palazzi (Mantova), Matteo Ricci (sindaco di Pesaro e responsabile Enti locali del Pd) e Marco Alessandrini (Pescara).


"Ci attendono grandi battaglie" affermano i sindaci, "e il Pd non può parlare esclusivamente al suo interno, risolvendosi in una diatriba tra parti contrapposte. È necessario mettere in campo un'opposizione fortissima e un progetto di alternativa culturale, riformista e di popolo alla destra populista. Dopo la manifestazione di Roma, è ancora più chiaro che il nostro popolo ci chiede unità. Dobbiamo quindi essere uniti e responsabili, per sostenere con lealtà, in questa fase, il lavoro portato avanti da Maurizio Martina, in vista del Forum che si terrà a Milano nei prossimi giorni. Appuntamento che servirà a definire la piattaforma culturale e programmatica dell'alternativa".


L'appello si conclude: "Non possiamo affrontare questa fase con una contrapposizione personalistica, ne con una miriade di candidati e auto candidature che ci farebbero frantumare".