Enrico Rossi: "Salvini e Orban vogliono solo creare paura, i diritti umani sono la forza dell'Europa"

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi scrive su Facebook un lungo post molto critico nei confronti delle posizioni dell'ultradestra europea

Enrico Rossi

Enrico Rossi

globalist 16 giugno 2018

Il presidente della Regione Tosca aEnrico Rossi ha scritto su Facebook un lungo post a commento molto critico delle posizioni inumane di Salvini sulla questione migranti di questi ultimi giorni: "L'Europa non dimentichi che i diritti umani sono la sua forza. E la sinistra faccia dei diritti umani un suo ideale fondativo".


"Macron ha fatto la lezioncina a Conte dicendogli che deve fare il presidente e tenere a bada Salvini che esagera" continua Rossi,  "poi ha promesso di voler rivedere gli accordi di Dublino per l'accoglienza dei profughi e di chiudere le frontiere del Mediterraneo realizzando hotspot in Africa. Si è tralasciato di dire che in Libia questi centri, con la complicità e il sostegno dell'Italia, già esistono e che sono lager dove i migranti vengono sottoposti a violenze e sevizie e persino ridotti in schiavitù", scrive il governatore. Anche per questi motivi Rossi è convinto che la sinistra debba "elaborare una proposta alternativa che smonti la falsa idea che si è di fronte ad un'invasione e consenta, eliminando così i trafficanti di carne umana, regolari ingressi dai paesi d'origine nei paesi europei, dove c'è bisogno di contrastare il calo demografico e dove i migranti possono dare un contributo a produrre ricchezza e aiutare con le rimesse le loro famiglie a vivere e i paesi d'origine verso la via dello sviluppo".


"Sono sempre più convinto che non si vuole regolarizzare l'immigrazione perché i migranti clandestini sono una riserva di manodopera a basso prezzo, pronta per essere usata e sfruttata contro i diritti dei lavoratori italiani e europei. Sono sempre più convinto che la destra estrema populista di Salvini e di Orban vuole che l'immigrazione sia irregolare per agitare la paura del diverso e gridare all'invasione strumentalizzando il problema a fini elettorali", conclude il presidente Rossi.