Top

Salvini non esclude il veto sulle sanzioni alla Russia: dobbiamo ragionarci

Filo Putin come tutta l'estrema destra italiana il capo leghista: lasciateci partire, abbiamo le idee chiare

Matteo Salvini
Matteo Salvini

globalist

7 Giugno 2018 - 20.45


Preroll

È un Matteo Salvini raggiante quello che raggiunge Villa Abamelek a Roma per il tradizionale ricevimento in omaggio alla festa dell’Indipendenza russa: accolto come una vera star, il vicepremier ha avuto un lungi faccia a faccia con il padrone di casa, l’ambasciatore Sergey Razov. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Un appuntamento sostanzialmente mondano che assume però contorni politici, soprattutto alla luce delle posizioni già assunte nel ‘contratto di governo’ su un possibile veto dell’Italia sulle sanzioni alla Russia: “dobbiamo ragionarci. L’Europa, almeno a parole, in qualcosa sta cambiando. Siamo una squadra. Lasciateci partire, ma sulle sanzioni abbiamo le idee chiare, basta leggere il contratto”. A chi gli chiede se si recherà presto in visita a Mosca, Salvini osserva che per ora la sua attenzione è rivolta al dossier migranti: “In Russia andremo presto, ma ora le urgenze sono nel Mediterraneo. Non abbiamo le invasioni dai russi. L’Italia rischia per ora un altro tipo di aggressioni. La Russia in passato sul fronte del Mediterraneo ha collaborato e spero collaborerà ancora”.
Infine conferma la grande attenzione se non sintonia del governo italiano sul tema dei dazi trumpiani, al G7 canadese. “Trump sui dazi all’Ue apre un dibattito, ovviamente ce l’ha con il surplus commerciale tedesco e con la sovrapproduzione cinese. E noi ci andiamo di mezzo. Magari – auspica il vicepremier – è la volta buona che venga riconosciuta la tutela obbligatoria dopo anni di chiacchiere del Made in a livello comunitario. Ovviamene non si può andare a dazi e contro dazi, sanzioni e contro sanzioni. Trump difende un interesse nazionale e dobbiamo attrezzarci a lavorare con lui e a difendere il nostro interesse”.
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile