Top

Salvini ottimista: "ci sono il 51% di possibilità per un esecutivo centrodestra- M5s"

Il leader della Lega: "chiederò un incontro a Di Maio. Se si trova accordo bene, altrimenti si torna alle urne"

Matteo Salvini
Matteo Salvini

globalist

9 Aprile 2018 - 09.33


Preroll

“Ci sono il 51% di possibilità di fare governo tra centrodestra e Cinquestelle” . Lo ha affermato Matteo Salvini, in visita in Friuli Venezia Giulia per la campagna elettorale delle regionali.
“Chiamerò Di Maio – ha aggiunto il leader della Lega – e gli chiederò un incontro sulla disponibilità a venirci incontro per fare. Gli italiani chiedono di fare. Al di là dei veti o delle simpatie, facciamo qualcosa o no? Se la risposta è no, i numeri sono numeri, si torna al voto”.
Quanto alla coalizione di centrodestra Salvini ha detto che non ci saranno altri vertici con gli alleati. “Non ci sono altri vertici del centrodestra, non è che possiamo far vertici tutti i giorni. Esiste il telefono fortunatamente, nel 2018”.
Prima di annunciare l’intenzione di chiedere un incontro con Di Maio Salvini aveva criticato l’atteggiamento del M5s. “Se tutti continuano a dire no, no, no e a mettere veti, a dire quello non mi piace, quello mi sta antipatico, non se ne esce. Se tutti usassero lo stesso buonsenso ne usciremmo, se tutti rimangono fermi sulle loro posizioni e non c’è un governo, si vota”.
“Il dialogo è possibile con i 5 stelle – ha aggiunto Salvini – se la smettono di porre veti e di mettersi al centro del mondo, visto che sono arrivati secondi e non primi. Di veto in veto in veto non si va lontani, bisogna rispettare il voto degli italiani, che hanno dato più voti alla coalizione di centrodestra e tanti voti ai 5 stelle, che sono arrivati secondi”.
Centrodestra e M5s, secondo il leader leghista, devono avere la responsabilità di mettersi a un tavolo e ragionare sulle priorità per il paese. “Io ho voglia di dialogare – ha detto – ho voglia di costruire e ho voglia di cancellare la legge Fornero, ridurre le tasse, espellere un po’ di clandestini: ci proverò fino all’ultimo, se non fosse possibile la parola torna agli italiani”.
“Se Di Maio, come a parole dice, vuole rispettare il voto degli italiani – ha concluso Salvini – l’unico dialogo possibile è Lega-5 stelle. Lui parla di nuovo, se per nuovo intende andare a colazione con Renzi o con la Boschi è uno strano concetto di nuovo”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile