Top

Pizzarotti: il 32% di M5s non è merito loro ma demerito degli altri

Il sindaco di Parma, ex M5S, ha ribadito: "Di Maio e Di Battista sono i vincitori, gli altri candidati sono imbarazzanti"

Federico Pizzarotti
Federico Pizzarotti

globalist

12 Marzo 2018 - 17.00


Preroll

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, ex M5s, ha così commentato il risultato delle elezioni: “Il 30% ottenuto non è merito del Movimento, sono gli altri ad aver sbagliato tutto”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Il botto lo hanno fatto Di Maio e Di Battista” ha continuato, “non di certo quei candidati che avevo definito imbarazzanri e che sono rimasti tali”. Pizzarotti ha commentato anche il reddito di cittadinanza, sostenendo che non si potrà mai concretizzare, almeno non come annunciato dal M5s, e che questo “porterà un bel po’ di delusione da parte dei cittadini”.

Middle placement Mobile

Pizzarotti è leader insieme ad Alessio Pascussi, sindaco di Cerveteri, del movimento Italia in Comune, che riunisce un centinaio di sindaci e circa 400 tra amministratori locali e consiglieri, in carica ed ex. Sul movimento ha detto: “quello di un partito guidato da amministratori locali è un’esigenza condivisa da tanti. La questione centrale, però, è che noi stiamo cercando di parlare di obiettivi concreti più che di destra o di sinistra”.

Dynamic 1

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile