Rimborsi spariti: la Sarti (M5s) e l'ex fidanzato si accusano a vicenda

Bogdan Andrea Tibusche interrogato in Procura. Lei si autosospende dal Movimento: sono stati giorni particolarmente sofferti

Giulia Sarti

Giulia Sarti

globalist 17 febbraio 2018

Chi dice la verità? Lei che accusa l’ex fidanzato di essersi appropriato di denari destinati al microcredito? O lui che sosteneva di aver registrato tutto?
Nel frattempo è stato interrogato alla Procura della Repubblica a Rimini, fino alle 4.30 di notte, Bogdan Andrea Tibusche, l'ex fidanzato di Giulia Sarti accusato dalla deputata M5s coinvolta nella vicenda delle restituzioni "fantasma". Agli inquirenti, da indagato per appropriazione indebita aggravata dall'ospitalità e dalla coabitazione con la deputata, ha consegnato una serie di documentazioni, tra cui messaggi, chat e corrispondenza al vaglio del tecnico informatico incaricato dalla Procura.
La Sarti ha spiegato che Bogdan, consulente informatico si "occupava, con il mio consenso della gestione della contabilità”, incluse le restituzioni al fondo del microcredito. "Bogdan mi aveva avvisato che non avrebbe fatto i versamenti in maniera puntuale e che quei soldi gli servivano urgentemente per curarsi ma ero convinta che avrebbe fatto i versamenti in un secondo momento", si è difesa la deputata.

L’ex fidanzato accusa
"Vedremo come va a finire perché la verità è tutta un'altra. Usciranno diverse conversazioni e forse non vi conviene esporvi ora". Lo ha scritto su Facebook Andrea De Girolamo, profilo riconducibile all'ex fidanzato di Giulia Sarti, Bogdan Andrea Tibusche, denunciato dalla deputata pentastellata per aver sottratto alcune migliaia di euro, in merito ai rimborsi fantasma. "Io ho un brutto vizio: registrare tutto e pure le telefonate", scrive ancora.

La Sarti si autosospende
“Se ancora non fosse chiaro, non ho sottratto neanche un centesimo di quanto avevo destinato al Fondo per le piccole-medie imprese". Lo scrive in un post su Facebook la deputata M5S Giulia Sarti sottolineando di aver "immediatamente provveduto l'importo che non risultava regolarmente versato, circa 23.000 euro". "Nessuna" delle somme sottratte "è rimasta nella mia disponibilità e che ho fornito subito al Movimento i miei estratti conto", sottolinea rimarcando come, per lei "questi giorni sono stati particolarmente sofferti".