Top

M5s, Di Maio: siamo gli unici che possono ambire al 40%

L'esponente grillino agli sostenitori pentastellati: "È arrivato il momento di reagire. Ci attaccano per paura del voto".

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

globalist

5 Febbraio 2017 - 16.33


Preroll

“È arrivato il momento di reagire! Vogliono colpire il nostro entusiasmo e la nostra voglia di fare, ma non possiamo permetterglielo. Lo fanno perché siamo gli unici che possono ambire al 40%”. Lo ha detto il vicepresidente della Camera, Luigi di Maio, durante una diretta su Facebook. L’esponente del MoVimento 5 stelle ha aggiunto: “Io da oggi non voglio perdere più tempo a difendermi da accuse fasulle e nei prossimi mesi voglio girare l’Italia. Questo è il momento di svegliarsi. Io voglio andare a votare perché abbiamo una ricetta per il Paese .Non possiamo più essere ostaggio del Pd”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Siamo gli unici che possono ambire al 40%”, ha sottolineato Di Maio, invocando elezioni anticipate e chiedendo a tutti gli elettori penta stellati di mobilitarsi per vincerle. “Questo è il momento dell’entusiasmo, dell’orgoglio e della reazione” dice ancora il deputato M5s secondo il quale “i signori del Pd mentre combattono le loro battaglie interne ci intimidiscono inventando balle sul Movimento 5 stelle e sui nostri sindaci”.

Middle placement Mobile

“Vogliamo andare al voto, poi il Pd si combatterà le sue battaglie ma fuori dalle istituzione: non sopporto vedere il partito di governo che utilizza le istituzione per fare le sue battaglie in interne tra Emiliano, D’Alema e Renzi”. De Maio ha aggiunto: “Ci facciano andare a votare, noi abbiamo una ricetta per il Paese. Poi si prendano pure le loro percentuali da prefisso telefonico e, dall’opposizione, si prenderanno tutto il tempo per combattersi tra di loro”.

Dynamic 1

Il grillo ha concluso dicendo:”Presto saremo orgogliosi anche dell’operato di Roma perché ci vuole tempo per rimettere in piedi una città con 20 miliardi di euro di buco di bilancio e con un funzionario indagato ogni quattro e in cui ogni volta che ti muovi rischi di cadere in un tranello. Chi ci vuole ci segua: stateci vicino, siamo la prima forza politica del Paese e non sono certo i consensi verso di noi che stanno intaccando, stanno colpendo il nostro entusiasmo”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage