Detenuti in sciopero della fame per ricordare Marco Pannella

"Riteniamo questo piccolo contributo semplicemente doveroso e un ultimo saluto a un caro amico".

Marco Pannella

Marco Pannella

Anche i detenuti del carcere Dozza di Bologna hanno scelto di ricordare Marco Pannella: domani saranno in sciopero della fame, non per protesta, ma in memoria dello storico leader dei Radicali. Lo scrive sul proprio profilo Facebook Filippo Vendemmiati, giornalista, regista e direttore artistico di Cinevasioni, primo Festival dei cinema in carcere conclusosi lo scorso sabato: “In particolare i detenuti del reparto penale hanno presentato un'istanza con in calce un centinaio di firme alla direzione dell'istituto e al tribunale di sorveglianza perché si attivino a consegnare alla cerimonia funebre una corona di fiori – scrive –. Per questo omaggio si sono autotassati con un esborso minimo di tre euro a testa”. Vendemmiati, poi, riporta parte della lettera: "Marco Pannella è stato tra i massimi esponenti della politica italiana e della lotta per i diritti civili. Si è sempre battuto per una vera giustizia del diritto nonché per i diritti di coloro che come noi soffrono per violazione del diritto stesso. Riteniamo questo piccolo contributo semplicemente doveroso e un ultimo saluto a un caro amico, un amico di tutta l'umanità".