Top

Bocchino contro Grillo: su Rodotà mi fa vergognare

Continuano i malumori all'interno del Movimento 5 Stelle: altre prove che una separazione pottrebbe essere evidente.

Bocchino contro Grillo: su Rodotà mi fa vergognare

Desk2

31 Maggio 2013 - 14.07


Preroll

Dopo Adriano Zaccagnini, un altro parlamentare dei Cinque Stelle si dissocia dalle parole che Beppe Grillo ha riservato a Stefano Rodotà. «Non mi appartengono»,
dice il senatore Fabrizio Bocchino. «Abbiamo sostenuto Rodotà nella corsa al Quirinale. Abbiamo scandito il suo nome nelle piazze insieme ad una moltitudine di
cittadini. Lo abbiamo accolto con calore in una sua visita informale al nostro gruppo parlamentare – dice Bocchino – lo abbiamo ascoltato e lui ha ascoltato noi. Ci siamo fatti una fotografia insieme, in una bellissima atmosfera di rispetto reciproco, pur nella non totale identità di vedute. Lui e tutti
noi parlamentari del M5s. Lo abbiamo salutato tra i sorrisi, e
quei giorni incredibili trascorsi insieme a lui rimarranno per
sempre nella mia memoria. Oggi, se lo incontrassi per strada,
forse non avrei neanche il coraggio di guardarlo in faccia, per
dirgli, profondamente imbarazzato, “Quelle parole che hai letto
su internet ieri non mi appartengono”».

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage