Top

Patroni Griffi: resistono gli stipendi d’oro ai manager

Ma sono in molti a pensare, da tutti gli schieramenti, che sia giusto superare il tetto per alcuni super manager. E il governo non ci sta.

Patroni Griffi: resistono gli stipendi d’oro ai manager

redazione

13 Settembre 2012 - 20.14


Preroll

Il ministro della semplificazione, Filippo Patroni Griffi, intervenuto davanti alle commmissione parlamentari Affari costituzionali e Lavoro della Camera, ha segnalato che i manager pubblici che ancora oggi percepiscono dei superstipendi sono diciotto. E il loro compenso per le prestazioni professionali fornite super il tetto massimo dei 294 mila euro previsto dal decreto salva-Italia. Il dato emerge da un controllo effettuato su circa 37 amministrazioni pubbliche, che hanno risposto al questionario inviato dal ministero. Mentre rimangono ancora 43 di queste istituzioni interessate dal provvedimento, che ancora devono essere scandagliate.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il ministro è intervenuto ai lavori delle commissioni perché nelle riunioni si stanno esaminando tre proposte dilegge che estendono il tetto fissato a tutti i dirigenti che percepiscono emolumenti, direttamente o indirettamente dallo Stato. E nonostante siano in molti, e di tutti gli schieramenti, a pensare che si possa inserire nella legge una norma che permetta ad alcuni manager pubblici di guadagnare oltre i 294 mila euro, Patroni Griffi risponde che il governo, al momento di attuare la norma, non ha ritenuto opportuno esercitare alcuna facoltà di deroga.

Middle placement Mobile

[url”[GotoHome_Torna alla home]”]http://www.globalist.it/[/url]

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage