Il nipote dell'anziana incastra il tabaccaio: ha registrato con il cellulare la tentata estorsione

Gaetano Scutellaro aveva "proposto" alla donna di dividere la vincita per restituire il tagliando da 500mila euro

Gaetano Scutellaro
Gaetano Scutellaro

globalist Modifica articolo

8 Settembre 2021 - 09.16


Preroll AMP

Una proposta di restituzione del biglietto vincente, con la spartizione al 50% del premio da 500mila euro, in cambio del ritiro della denuncia: sarebbe questo l’episodio che ha indotto la Procura di Napoli a contestare anche il reato di tentata estorsione a Gaetano Scutellaro, 57 anni, l’uomo sottoposto a fermo dai carabinieri e successivamente chiuso in carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) con l’accusa di avere sottratto un biglietto “gratta e vinci” vincente a una anziana donna in una tabaccheria di via Materdei, a Napoli. A incastrare Scutellaro è stato il nipote della vittima che ha registrato la telefonata estorsiva.
Erano passati due giorni dalla sparizione del tagliando vincente quando Scutellaro contatta l’anziana, o meglio il nipote: la donna aveva chiesto al ragazzo di aiutarla in questa vicenda.
Il giovane aveva preso in mano la situazione perché la zia era troppo anziana e comunque non in grado di gestire la situazione.
Scutellero non sapeva che la telefonata stava per essere registrata. Una semplice app sullo smartphone del nipote e il tabaccaio è finito ancora di più nei guai.
La richiesta di 250mila euro – Oltre all’accusa di furto a Gaetano Scutellaro viene contestata la tentata estorsione.
“Ho saputo che avete denunciato, ritirate la querela. Non ti preoccupare, troviamo una soluzione, dammi dei soldi, perché qui i soldi ci sono e sono tanti”, ha detto al ragazzo facendogli capire che il biglietto era nelle sue mani. A questo si sono aggiunte anche parole minacciose.
Il video chiarisce tutta la dinamica – C’è poi quello che la telecamera di sicurezza della tabaccheria di via Materdei ha registrato.
Una scena chiarissima, secondo quanto trapela dalla Procura. Si vede la donna entrare per acquistare un gratta e vinci.
Un tagliando da 10 euro che riscuote subito e con i quali acquista altri due tagliandi. Poi l’anziana esce ma guardando uno dei biglietti ha un sussulto, rientra sorridente nella tabaccheria, lascia passare avanti altri clienti e quando rimane sola mostra al ragazzo che gli ha venduto il ticket quello che aveva scoperto: 500mila euro di vincita.
Il biglietto passa di mano in mano – Quello è l’ultimo momento in cui la donna tiene in mano il biglietto che potrebbe cambiarle la vita.
La sequenza filmata mostra che il tagliando passa dall’uomo alla cassa a sua moglie (la figlia di Scutellaro che lavora anche lei in tabaccheria).
Qui l’anziana fa entrare in scena il nipote, lo chiama al telefono per comunicarglia la fortuna appena avuta.
Ed è a questo punto che spunta in tabaccheria Scutellaro, parcheggia lo scooter e senza togliersi il casco entra, prende il tagliando, dice alla signora che “andava a controllare se tutto fosse a posto” e sparisce.
L’anziana è rimasta due ore in tabaccheria ad attenderlo e quando anche i parenti non sapevano più come giustificare l’assenza di Scutellaro è andata a sporgere la denuncia per furto.

Top Right AMP
Box recommendation AMP
Box recommendation AMP

Articoli correlati

Top AMP