Il dolore del padre di Michele Merlo: "Io e mia moglie non abbiamo più motivi per vivere"

Dopo la morte del cantante il 6 giugno parlano i genitori: "Lui era il nostro unico figlio. Non ha mai mollato e andava avanti per la sua strada"

Michele Merlo

Michele Merlo

globalist 28 giugno 2021

Un dolore insopportabile che non li fa più vivere.

E' passato poco meno di un mese da quando Michele Merlo è stato portato via da un'emorragia cerebrale dovuta a una leucemia fulminante.

Ma per il padre del cantante, Domenico, e sua moglie Katia, il dolore è come quello del primo giorno. "Lui era il nostro unico figlio, per me e mia moglie non c'è più un motivo per vivere".  

Domenico Merlo ha raccontato alcuni retroscena della carriera di Michele. A partire dalla sua gratitudine per Maria De Filippi, e l'attaccamento a Emma, che ad "Amici" era stata la sua coach.

"E' stata come una sorella, 'il mio cuore si è spezzato in mille pezzi' - dice -. C'è stata una visita privata, lei gli ha teneramente portato un mazzo di rose alla camera ardente".

Se l'esperienza ad "Amici", nonostante l'eliminazione, era stata positiva, altre circostanze per Michele erano state foriere di delusioni e non solo.

"Aveva sofferto per i no a 'X Factor' e alle selezioni al Festival di Sanremo - racconta il padre del cantante -. Questi no gli avevano portato delle crisi di ansia e anche attacchi di panico, ma non ha mai mollato e andava avanti per la sua strada e i suoi sogni”.