Focolaio Covid di variante Delta a Piacenza: in 300 scappano al tampone

La denuncia di Marco Delledonne, responsabile dipartimento Sanità pubblica Ausl: "Alcuni non rispondono al telefono. Stiamo attivando le forze dell'ordine per cercarli"

Variante Covid

Variante Covid

globalist 23 giugno 2021
A Piacenza la situazione si complica. Dopo i casi di variante delta rilevati, molti contatti, circa 300, scappano dai tamponi. “Abbiamo contattato circa 800 persone per sottoporsi al tampone ma di queste quasi 300 devono ancora presentarsi per farlo. Quindi, stiamo attivando le forze dell’ordine locali per rintracciarli perchè non si fanno trovare”.
Questa la  denuncia ai microfoni di Mattino 5 di Marco Delledonne, responsabile dipartimento Sanità pubblica Ausl di Piacenza. Delledonne si riferisce ai contatti a basso rischio individuati nell’indagine epidemiologica sulle 25 persone positive alla variante Delta, in seguito al focolaio rilevato in due aziende piacentine della logistica.
Delledonne ha spiegato che già questa mattina saranno attivate le forze dell’ordine locali per rintracciare chi non si è ancora sottoposto al tampone in modo da invitarlo a contattare l’Ausl. “Alcuni non rispondono al telefono e altri non si sono presentati a fare il tampone nonostante avessero prenotato” ha affermato Delledonne.