La critica di De Luca: "Con le zone a colori diventiamo nevrotici e l'epidemia prolunga"

Il presidente della Regione Campania: "La scelta delle zone gialle significa semplicemente questo: che per un mese ci si rilassa, tutti immaginano che l'epidemia sia alle nostre spalle, dopodiché..."

De Luca

De Luca

globalist 19 febbraio 2021

Lui contro tutti o quasi: La scelta fatta dal governo di aprire e chiudere sta stressando l'Italia, sta nevrotizzando i cittadini italiani e rischia di prolungare l'epidemia, anziché accorciarla": lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine di un appuntamento a Salerno.


"La scelta delle zone gialle - ha aggiunto - significa semplicemente questo: che per un mese ci si rilassa, tutti immaginano che l'epidemia sia alle nostre spalle, dopodiché, come ampiamente prevedibile, si ritorna in zona arancione o rossa", ha concluso il governatore.
La ricerca dei vaccini
a Campania sta lavorando con una manifestazione d'interesse per reperire qualche milione di vaccini sul piano internazionale, senza fare propaganda sgangherata".  Ha aggiunto De Luca.
"Per quello che ci riguarda - ha spiegato il presidente - stiamo lavorando per procurarci i vaccini necessari. Il dato drammatico è che non abbiamo i vaccini necessari, è il limite più grande che registriamo nella politica nazionale anti Covid", ha concluso.