Vaccino obbligatorio, il Presidente della Consulta: "È costituzionale, ma serve una legge"

Giancarlo Coraggio: "Mi chiedo come ci si possa sottrarre a quest'obbligo morale. Serve una campagna per rassicurare e persuadere"

Giancarlo Coraggio

Giancarlo Coraggio

globalist 30 dicembre 2020
Il Presidente della Consulta Giancarlo Coraggio, sull'ipotesi di rendere obbligatorio il vaccino anti-Covid, ha dichiarato che "la possibilità di trattamenti sanitari obbligatori è prevista dalla Costituzione ma richiede una legge". 
"Io mi vaccinerò" ha continuato Coraggio, "e mi chiedo come ci si possa sottrarre a quest'obbligo morale. Serve una campagna per rassicurare e persuadere". 
Giancarlo Coraggio, 80 anni, è appena stato eletto (il 18 dicembre 2020) presidente della Consulta. E ha parlato del vaccino contro il coronavirus da un punto di vista giuridico e non solo. Ora che la campagna vaccinale è partita, infatti, si sono aperte le discussione sulla possibilità o meno di rendere obbligatorio il vaccino. Il viceministro alla Salute Sileri, ad esempio, ha detto che si potrebbe pensare a questa opzione nel caso in cui la campagna non dovesse raggiungere i 2/3 della popolazione.