I sindacati hanno indetto uno sciopero per la vigilanza privata la vigilia di Natale

Le Segreterie di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, chiedono la difesa occupazionale, salute e sicurezza nei posti di lavoro, la difesa del potere d’acquisto, e uno stipendio adeguato al costo della vita

Guardie giurate

Guardie giurate

globalist 21 dicembre 2020
I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno indetto uno sciopero per il 24 dicembre per oltre 100.000 Guardie giurate. 
Le Segreterie di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, chiedono la difesa occupazionale, salute e sicurezza nei posti di lavoro, la difesa del potere d’acquisto, e uno stipendio adeguato al costo della vita, e inoltre ribadiscono l’importanza del lavoro svolto, visto che le Guardie Giurate sono impegnate in un’ampia serie servizi, come trasporto valori, stazioni, aeroporti, porti, metropolitane, enti pubblici ed imprese private; inoltre hanno dato un grande contributo all’emergenza sanitaria che ha travolto il paese.
Il rinnovo del contratto collettivo è una battaglia di civiltà, anche per arginare la logica degli appalti al massimo ribasso, le continue violazioni di norme, i mancati investimenti per la formazione del personale; tutti costi che si scaricano sulla vita delle Guardie Giurate e degli addetti alla sicurezza.