Lo studio: il Covid resta attivo sulla pelle per 9 ore, molto più tempo che il virus influenzale

La ricerca giapponese pubblicata sulla rivista Clinical Infectious Diseases

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

globalist 18 ottobre 2020

Ecco la nuova preoccupante scoperta: il Covid-19 sopravvive e rimane attivo sulla pelle umana per nove ore. L’agente patogeno che causa l’influenza sopravvive sulla pelle umana per neppure due ore. 


Lo hanno scoperto i ricercatori giapponesi, che nel loro lavoro, pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases sottolineano ancora una volta l’importanza di lavarsi frequentemente le mani. I ricercatori hanno testato la pelle raccolta da campioni prelevati dalle salme durante l’autopsia, circa un giorno dopo la morte.


“La sopravvivenza più lunga del SARS-CoV-2 sulla pelle aumenta il rischio di trasmissione per contatto; tuttavia, l’igiene delle mani può ridurre questo rischio”, scrivono i ricercatori. Sia il coronavirus che il virus dell’influenza vengono inattivati in 15 secondi dall’applicazione dell’etanolo, contenuto nei vari disinfettanti per le mani.