La Marcia (negazionista) su Roma ultima vergogna e offesa all'Italia

Migliaia di morti, contagi in ripresa, terapie intensive in affanno, Europa intera sotto scacco e arrivano i no-mask

Negazionisti

Negazionisti

globalist 10 ottobre 2020

Le scene di Bergamo? Un fiction. Le mascherina fanno male, il Covid è solo un'influenza e c'è la dittatuira sanitaria.


Una vergogna italiana e (purtroppo) mondiale dove estrema destra, negazionisti della scienza e idioti sono spesso alleati.
"La mascherina non la metto, in Italia è reato girare col volto travisato". E solo uno dei tanti manifestanti in piazza San Giovanni che, ai poliziotti in servizio di controllo, prova a spiegare le ragioni del suo dissenso, venendo comunque identificato.
"Vengo dall'Aquila - ha detto un manifestante - tanti medici ed esperti sostengono che non sia salutare indossare la mascherina e invece ti multano se giri senza. Io faccio l'agricoltore, oggi ho perso un giorno di lavoro perché credo che questa sia solo una farsa". Intanto dal palco uno degli organizzatori sta annunciando l'inizio della manifestazione: "Ci siamo, vi invito a rispettare le regole, mettiamo la mascherina e rispettiamo il distanziamento perché siamo obbligati".
Cartabellotta (Gimbe): danza della pioggia mentre c'è l'alluvione


Certo che i negazionisti hanno scelto il periodo giusto per la loro manifestazione: 23.862 casi negli ultimi 7 giorni. Anche la danza della pioggia si ferma quando arriva l'alluvione". Così sui social Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, commenta la manifestazione dei 'negazionisti', oggi in piazza a Roma.
"Astrali coincidenze del 10-10-2020 - aggiunge Cartabellotta su twitter - Giornata mondiale della salute mentale e Manifestazione negazionisti a Roma".