Coronavirus, Zaia si stringe la mano da solo: "In Veneto va tutto alla perfezione, siamo una macchina da guerra"

Parlando delle scuole a Porta a Porta, il rieletto Presidente del Veneto: "Stiamo infatti testando 780 mila studenti e controllando oltre 95 mila operatori"

Luca Zaia

Luca Zaia

globalist 29 settembre 2020
A Porta a Porta va in scena una sviolinata al rieletto Presidente del Veneto Luca Zaia, fatta dallo stesso Luca Zaia, che afferma: "Siamo davvero una macchina da guerra, qui in Veneto abbiamo l'artiglieria pesante. Stiamo infatti testando 780 mila studenti e controllando oltre 95 mila operatori. In totale abbiamo riscontrato solo 85 positivi, un'incidenza dello 0,002 per cento rispetto al totale degli studenti". 
"E poi - conclude - questi positivi hanno contratto il virus nei luoghi di aggregazione e non negli istituti dove tutto sta andando alla perfezione".