Il Covid avanza e in Sicilia mascherine obbligatorie anche all’aperto

L’ordinanza del presidente della regione Musumeci: ogni persona superiore ai sei anni che esce dovrà avere con sé la mascherina

Nello Musumeci, presidente della Regione Sicilia

Nello Musumeci, presidente della Regione Sicilia

globalist 27 settembre 2020

E pensare che l'annusatore abusivo di caciotte, ossia Salvini, ancora pochi giorni fa strizzava l'occhio ai no-mask.

In Sicilia scatta l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. L'aumento dei casi di contagio ha convinto la giunta regionale a prendere provvedimenti sulla scia di quanto deciso nei giorni scorsi dai governatori di Calabria e Campania. 


L'ordinanza firmata dal presidente Musumeci prevede l'obbligo per ogni cittadino "al di sopra dei 6 anni, di tenere sempre la mascherina nella propria disponibilità, quando si è fuori casa. Nei luoghi aperti al pubblico la mascherina deve essere indossata se si è nel contesto di presenze di più soggetti. Si è dispensati solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi". 


"Sono esclusi dall’obbligo di utilizzo della mascherina in modo continuativo - si legge ancora nell'ordinanza - coloro che svolgono attività motoria intensa, a condizione che il distanziamento interpersonale possa essere mantenuto, salvo l’obbligo di utilizzo alla fine dell’attività medesima.


Tra le altre cose l'ordinanza sabilisce il "divieto di assembramento mediante il prolungato stazionamento nei luoghi pubblici o aperti al pubblico quali, a titolo esemplificativo, le strade, le piazze e i parchi. Sono escluse le sole occasioni di iniziative pubbliche previste dalla legge e/o comunicate all’Autorità di pubblica sicurezza, per le quali l’organizzatore è comunque responsabile dell’assoluto rispetto delle norme comportamentali per la prevenzione dal rischio di contagio".