Bambini in ginocchio, non era vero niente: come la destra ha strumentalizzato questa immagine per fare propaganda

La denuncia del presidente della Liguria Toti: 'immagine indegna dell'Italia'. Ma il Dirigente spiega: "La foto ritrae bambini che, durante un’attività didattica, stanno disegnando sereni in libertà"

I bambini a Genova

I bambini a Genova

globalist 15 settembre 2020
La notizia dei bambini della scuola di Genova Renzo Ronconi 'costretti a scrivere in ginocchio perché mancano i banchi' è stata accuratamente selezionata dalla destra per strumentalizzarla: c'erano i bambini, c'era la possibilità di attaccare il Governo, insomma era un'occasione troppo ghiotta per resistere. 
Dopo la denuncia di Toti, governatore della Liguria, che ha preso la foto che era stata messa ingenuamente su Internet dalla maestra, è arrivata anche Giorgia Meloni, che ha parlato di immagini "indegne di un paese civile". Peccato che poi sia arrivato il Dirigente Scolastico a spiegare tutto: "I banchi, ordinati con largo anticipo, arriveranno domani pomeriggio (ossia oggi, ndr); nel primo giorno di scuola, che è stato un giorno di festa, abbiamo solo evitato di rimettere quelli vecchi. La foto ritrae bambini che, durante un’attività didattica, stanno disegnando sereni in libertà: un’ingenuità, da parte dell’insegnante, farla girare, ma sbagliato e grave strumentalizzarla, strumentalizzando, con essa, soprattutto i bambini, in una giornata nella quale avevamo riscontrato solo grande entusiasmo e nessuna criticità. Nel mio istituto - prosegue - ho trovato docenti preparati e motivati, che difendo, e bambini sorridenti e felici di tornare a scuola. Questa è l’immagine che porto nel cuore da questo primo giorno e che desidero rimanga a famiglie ed insegnanti".