Strage di Bologna, Mattarella: "Verità e giustizia per difendere la democrazia"

Il Presidente della Repubblica: "Necessità di riaffermare il dovere della memoria, l’esigenza di piena verità e giustizia e la necessità di una instancabile opera di difesa dei principi di libertà e democrazia”. 

Mattarella

Mattarella

globalist 2 agosto 2020
Nel giorno del quarantesimo anniversario della strage di Bologna, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affermato, in una nota, il desiderio di "riaffermare la vicinanza, la solidarietà e la partecipazione al dolore dei familiari delle vittime e alla città di Bologna, così gravemente colpiti dall’efferato e criminale gesto terroristico. Riaffermando, al contempo, il dovere della memoria, l’esigenza di piena verità e giustizia e la necessità di una instancabile opera di difesa dei principi di libertà e democrazia”.