La federazione degli ordini dei medici: "Opportuno che tutti indossino la mascherina"

Il presidente Filippo Anelli: "Anche per chi non è malato la protezione di naso e bocca è una misura che può essere utile"

Clienti di un supermercato con le mascherine

Clienti di un supermercato con le mascherine

globalist 6 aprile 2020

Continua il dibattito sulle mascherine, in vista della fase 2, e aumenta il numero di regioni che chiedono ai cittadini di indossarle fuori casa.


"Penso che sarebbe opportuno che le indossassimo tutti", ha detto il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli.
"La trasmissione del virus avviene attraverso le goccioline di saliva di chi ha i sintomi o anche degli asintomatici, e sappiamo che le mascherine la ostacolano. Inoltre anche per chi non è malato la protezione di naso e bocca è una misura che può essere utile: tra l'altro raccomandiamo di non toccarci naso e bocca con le mani", riflette Anelli.
"Uscire con la mascherina non fa male a nessuno. Ci vuole un po' di buona volontà". Quanto alle mascherine 'sbagliate' arrivate nei giorni scorsi ai medici dalla Protezione Civile, che oggi ha consegnato quelle giuste, "gli Ordini stanno pensando a farle avere a Rsa, Caritas o ai clochard, come a Roma", conclude il presidente della Fnomceo.