La proposta di Virginia Raggi: "Tamponi ai senzatetto per evitare un nuovo focolaio"

La sindaca di Roma scrive a Zingaretti: "Dobbiamo sapere se ci sono dei casi, altrimenti si rischia una bomba sociale ed epidemiologica".

Virginia Raggi

Virginia Raggi

globalist 4 aprile 2020
Virginia Raggi ha inviato una lettera al presidente della regione Lazio Zingaretti (e per conoscenza anche al ministro Lamorgese, al prefetto Pantaleone e al capo della Protezione Civile Borrelli)  per richiedere di fare i tamponi ai senza fissa dimora che si trovano nell'area della stazione Tiburtina per evitare il rischio che si crei un focolaio o che possano contagiare altre persone. 
"Il Comune con gli operatori di Roma Capitale sta continuando a offrire assistenza a queste persone" ma è necessario sapere se fra loro ci sono casi positivi e "in tal caso attuare il protocollo della Regione Lazio" si legge nella lettera, per l'utilizzo di strutture ad hoc dove eventualmente tenerli isolati in sicurezza. Altrimenti si rischia una ‘bomba sociale' ed epidemiologica, avverte Raggi.
Per questo - conclude la sindaca - è necessario che ognuno faccia la propria parte, per scongiurare così anche il pericolo di possibili "episodi di razzismo".