Brusaferro ammette: "Il numero dei morti per coronavirus è sottostimato"

Il Presidente Iss: "La curva ci dice che siamo al plateau, la fase in cui il picco si mantiene stabile per un certo periodo"

Silvio Brusaferro

Silvio Brusaferro

globalist 31 marzo 2020
In Italia i morti per Coronavirus sono arrivati a una cifra spaventosa (oltre 11.000 secondo gli ultimi dati), e potrebbero non essere tutti qui: Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha infatti ammesso: "È verosimile una sottostima rispetto ai morti riportati: riportiamo le persone che sono morte alle quali è stato fatto un tampone risultato positivo. I numeri riportati sono i decessi con tamponi positivi, che intercettano una larga parte, ma non tutta la parte". 
"È un approfondimento su cui stiamo lavorando - ha detto - l'altro approfondimento in corso è con l'Inps per arrivare a una stima più precisa di questa, come Iss cerchiamo di uscire quando abbiamo dati consolidati e non lanciamo ipotesi. Nei prossimi giorni potremmo dare una dimensione più precisa della stima".
Ha poi aggiunto: "La curva ci dice che siamo al plateau (la fase in cui il picco si mantiene stabile per un certo periodo, ndr)".
"Non vuol dire che abbiamo conquistato la vetta e che è finita, ma che dobbiamo iniziare la discesa e quest'ultima si comincia applicando le misure in atto",