Scritte neo-naziste a Vicenza: "Liliana Segre ai forni'

Ancora insulti e minacce contro la senatrice a vita. La condanna del sottosegretario all'Interno Achille Variati: "Minacce figlie del clima di odio creato in Italia".

Liliana Segre

Liliana Segre

globalist 1 marzo 2020

Non passa settimana che non ci siano provocazioni naziste, fasciste e quasi sempre intrise di antisemitimo.

"Ancora una volta siamo spettatori di un atto stupido, quanto funesto: Ieri un altro messaggio di odio razziale comparso sul muro di una palazzina a Vicenza 'Liliana Segre ai forni' . Ma ancora una volta sento di manifestare pubblicamente la mia solidarietà personale e politica alla Senatrice Liliana Segre memoria storica della Shoah, sopravvissuta all'Olocausto e oggi sotto scorta per le ripetute minacce antisemite, figlie del clima di odio creato in Italia".


Lo afferma il sottosegretario all'Interno Achille Variati
"Sento - conclude Achille Variati - come uomo e come politico, la voglia e la necessità di combattere contro l'odio, il razzismo e il negazionismo che cercano, banalmente, di dare una cornice agli istinti più bassi e beceri"."