Gaia e Camilla, perizia nella notte per ricostruire l'incidente: Corso Francia chiusa al traffico

In particolare la ricostruzione servirà per capire se le ragazze hanno attraversato con il verde per i pedoni come sostengono alcuni testimoni

Corso Francia

Corso Francia

globalist 11 febbraio 2020

Nel corso della serata di lunedì Corso Francia, a Roma, è stato chiuso al traffico per permettere a sei periti - tra cui un ingegnere aerospaziale -  di compiere una ricostruzione della morte di Gaia e Camilla, le due adolescenti romane investite nella notte tra il 21 e il 22 dicembre. In particolare la ricostruzione servirà per capire se le ragazze hanno attraversato con il verde per i pedoni - come hanno detto alcuni testimoni citati dal Messaggero - o se, invece, il semaforo verde fosse quello per le auto. Non è ancora chiaro neanche se le ragazze abbiano scavalcato il guard rail per attraversare la strada. Gli esami puntano a chiarire il punto esatto dell’impatto e la velocità dell’auto.

Per permettere agli esperti di fare il loro lavoro la strada è stata chiusa per più di due ore, dalle 21.30 alle 24 circa. 
Il ragazzo che le ha investite, figlio del regista cinematografico Paolo Genovese, è ai domiciliari con l’accusa di duplice omicidio stradale.