Enrico Rossi: "Salvini un coniglio, Ballarò lo ha messo in fuga con Bella Ciao"

Il presidente della Ragione Toscana commenta la disdetta della visita di Salvini al mercato di Palermo

Uno striscione contro Salvini a Ballarò

Uno striscione contro Salvini a Ballarò

globalist 4 febbraio 2020
Le contestazioni contro Salvini al mercato di Ballarò ieri a Palermo alla fine hanno costretto il Capitano ad annullare la sua visita al mercato, annunciata in pompa magna e disdetta in silenzio, nella speranza che non se ne accorgesse nessuno. 
Così non è stato, dato che già da due ore prima dell'arrivo del leader della Lega un folto numero di persone si era radunato in Piazza Mediterraneo, cuore di Ballarò, per contestarlo e sono rimasti parecchio 'delusi' dalla fuga del Capitano. 
A sottolinearlo è anche il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che scrive: "Una folla di contestatori ha atteso Salvini al mercato di Palermo cantando non solo bella ciao ma anche altre canzoni della storia della sinistra comunista e socialista, dove circolano parole con riferimento al colore rosso. I suoni e il colore devo avere disturbato a tal punto il leader della Lega che ha cancellato il comizio. Capita sempre che ai capitani, ai condottieri e ai duci arrivi il momento in cui si danno alla fuga mostrando di essere solo dei conigli".