Le Sardine di Palermo: "Citofoniamo a Salvini per regalargli la Costituzione"

Ecco come le Sardine hanno deciso di accogliere il leader della Lega che sarà a Palermo per l'ingresso nel Parlamento siciliano della Lega

Sardine a Palermo

Sardine a Palermo

globalist 30 gennaio 2020
A Palermo, le Sardine si preparano a una "citofonata pacifica" per accogliere il leader della Lega Matteo Salvini che sarà in città lunedì per tenere a battesimo l'ingresso del suo partito anche all’Assemblea regionale siciliana, dove a metà di gennaio si è formato un gruppo parlamentare.
In Sicilia, la Lega, punta a strappare consensi al Movimento 5 Stelle in difficoltà. Lunedì Salvini terrà un incontro pubblico alle 18,30 al teatro Al Massimo.
Rimane riservato il programma delle Sardine, che si preparano si prepara alla contestazione. “Come saprete, è stato costituito il gruppo parlamentare della Lega all'Assemblea regionale siciliana – si legge nella pagina Facebook del movimento “#6000Sardine–Palermo non si lega” – e forse le daranno un assessorato”.
"Citofonata pacifica", dunque. "Stiamo concordando con le forze dell'ordine - annunciano le Sardine - un luogo adeguato alla nostra pacifica ed educata citofonata". A Salvini che viene in Sicilia per chiedere e ottenere un assessorato nella giunta di centro destra diretta da Musumeci, le Sardine vorranno far arrivare il messaggio di chi, a Palermo come nel resto dell'Isola, vuole dimostrare l'esistenza di una cittadinanza attiva e consapevole, vero e proprio anticorpo sociale, libero dalla subdola demagogia veicolata dalla bestia e fondata sull'odio e la criminalizzazione del diverso".
La loro presenza, assicurano, "sarà all'insegna dei valori che ci contraddistinguono: non violenza, educazione, creatività, cultura ed originalità. Questi saranno i connotati del nostro Silent flashmob: citofona a Salvini per regalargli una copia della Costituzione".