Meloni torna a screditare le Sardine: "La loro natura intollerante esce fuori"

La capa di Fratelli d'Italia contro il movimento che fin dal primo giorno accusa (falsamente) di essere manovrato da Prodi e dal Pd

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 21 gennaio 2020
Non li sopporta: prima erano figli di Prodi, poi del Pd, poi ancora di Prodi er poi ancora del Pd. E adesso sono gli odiatori.
E così la capa di Fratelli d’Italia è tornata su uno dei suoi sport preferiti nelle ultime settimane: denigrare le Sardine,
 "Francesco, militante di Fratelli d'Italia, insultato dalle sardine. La sua colpa? Distribuire volantini di Fdi per la campagna regionale in Emilia-Romagna. Già, perché le esemplari sardine predicano bene (nemmeno tanto) ma razzolano malissimo. E anche se si dichiarano contro il 'linguaggio d'odio', non hanno perso occasione per dedicare insulti razzisti a un giovane che, semplicemente, si impegna e lavora per ciò in cui crede. Sardine, potrete anche nascondere il simbolo del Pd, far finta che siate un movimento nuovo, rivoluzionario, ma alla fine la vostra vera natura intollerante verso chi non la pensa come voi, verrà sempre fuori".
C’è solo una domanda: insulti razzisti? Gli hanno dato del nero, dello zingaro, del coleroso napoletano (come Salvini) o del terrone? 
Giusto per capire.